Il “Trading On Line” dalla lingua inglese, trading = “commercio” e online = “in linea” definisce tutto ciò che è riferito al commercio digitale e passa per il web.

Con l’avvento di “Internet” verso la metà degli anni ‘90 in Italia è esploso il fenomeno della “negoziazione via web degli strumenti di borsa” al quale fenomeno è stato affidato proprio il nome di Trading On Line.

Storicamente i luoghi fisici delle borse prevedevano incontri tra persone il cui fine era quello di negoziare “vendere e comprare” quindi fare Trading ovvero commercio di titoli o contratti di società, di bestiame, di materie prime etc. etc.

Come già accennato proprio a partire dagli Anni ’90 questi luoghi fisici sono stati sostituiti dai computer, offrendo ai “Trader” l’accesso via Internet alle borse finanziarie.

Ricapitolando, il Trading On Line in Italia per definizione è la negoziazione di strumenti finanziari online e quindi l’attività di scambio di capitali per il tramite di Borse Finanziarie Regolamentate.

Le Borse Finanziarie regolamentate si occupano di regolare l’attività di società ed istituzioni private/pubbliche di tutto il mondo, circa il reperimento di capitali in cambio di “titoli di credito” ovvero le “azioni”, di “titoli di debito” ovvero “obbligazioni”, di “contratti finanziari a termine” ovvero i “derivati”.

Il Trading On Line, soprattutto nell’ultimo decennio, è confuso e spesso troppo sdoganato come una semplice attività on line che permette di guadagnare soldi con facilità, nulla di più vero!

Il Trading On Line è un’attività seria, che merita rispetto, un’attività che deve necessariamente ricevere le giuste attenzioni per il tramite di uno studio continuo e costante, bisogna essere sempre preparati culturalmente e finanziariamente prima di intraprendere questa attività.

Dell’attività del Trading On Line è possibile apprendere molto, in maniera trasparente già per il tramite delle Borse di Scambio, è possibile trovare strumenti di didattica, oltre ai regolamenti di borsa.

Le Borse di scambio regolamentata offrono anche un vigile e puntuale controllo affinchè non avvengano illeciti durante le fasi di contrattazione.

Per avviarsi all’attività del Trading On Line bisogna quindi fare introspezione ed essere consapevoli delle proprie competenze, gestire il proprio profilo di rischio ed essere finanziariamente capaci di poter accedere al capitale di investimento senza indebitarsi o compromettere i propri risparmi.

Grazie all’operato delle istituzioni Italiane, www.borsaitaliana.it, www.bancaitalia.it, www.consob.it, sono stati creati i siti come https://economiapertutti.bancaditalia.it/ e www.quellocheconta.gov.it siti di Educazione Finanziaria che certamente sono passaggio obbligato per chiunque voglia diventare Trader, insomma un ottimo punto di partenza per avviarsi a questa attività, il Trader su questi siti troverà tanta didattica e soprattutto conoscerà le giuste azioni da compiere per avviarsi all’attività del Trading On Line senza incorrere eccessivi rischi.

Ingenia © 2022. Tutti i diritti riservati.