Vai alla barra degli strumenti

WALL STREET e gli ESP di metà estate

WALL STREET e gli ESP di metà estate

WALL STREET e gli ESP di metà estate

Amazon

Il colosso online ha registrato vendite nette pari a $62,5 miliardi, leggermente inferiori ai $63,4 miliardi previsti.

Gli utili per azione diluiti ammontano a $5,22, al sotto delle attese di $5,57.

Le vendite nette sono invece aumentate del 20% rispetto allo scorso anno e del 21% a parità di cambi, mentre gli utili per azione diluiti hanno visto una crescita al di sotto del 3%.

Facebook

I ricavi nel secondo trimestre sono stati di $ 16,5 miliardi contro $ 16,9 miliardi previsti, mentre l’EPS adjusted (non GAAP) è stato di $ 1,88 contro $ 1,99 previsti.

I ricavi sono cresciuti del 28% su base annua, mentre l’EPS adjusted del 14%. Su base GAAP l’EPS diluted è sceso del 48% su base annua.

Il dato include un addebito di $ 0,70 relativo al suo accordo con la Federal Trade Commission (FTC), che ha portato Facebook a patteggiare una multa con il governo degli Stati Uniti da 5 miliardi di dollari per il caso Cambridge Analytica e per la violazione delle leggi statunitensi sulla privacy, e un addebito di $ 0,38 per il ribaltamento di una sentenza del tribunale fiscale degli Stati Uniti. Escludendo le spese l’EPS diluted equivale all’EPS adjusted.

Tesla

Il produttore di auto elettriche ha registrato un fatturato di $6,35 miliardi, inferiore alle attese di $6,41 miliardi.

Al tempo stesso, la società ha perso $1,12 per azione, una cifra superiore rispetto alla perdita prevista di $0,40.

Nonostante la scarsa performance, i ricavi sono comunque in crescita del 40% rispetto ad un anno fa, mentre le perdite operative sono scese dai circa $522 milioni nel secondo trimestre 2018 a poco oltre $167 milioni nel secondo trimestre 2019.

Alphabet

Alphabet ha presentato giovedì i risultati del secondo trimestre superando le attese sia nei profitti che nel fatturato.

La casa madre di Google ha registrato ricavi per $ 38,94 miliardi contro $ 38,15 miliardi previsti e un EPS diluito di $ 14,21 contro $ 11,30 previsti.

I ricavi sono cresciuti del 19% su base annua e del 22% in valuta costante.

La sanzione della Commissione Europea ha ridotto l’EPS diluito nel secondo trimestre 2018 di $ 7,21 mentre l’EPS diluito nello stesso periodo del 2019 è salito del 21% su base annua.

DOW JONES

da un’analisi del principale indice di Wall Street, è possibile evidenziare che il Trend, avviato con il Presidential PATTERN, è oramai in continua formazione rialzista e rimane tutto sommato ancora immutato e si proietta al raggiungimento di nuovi massimi.

I nuovi massimi sono individuabili nelle aree di resistenze che sono i punti 27670 / 28000 / 28960.

Mentre variazioni negative si potranno innescare solo alla violazione dei supporti di area 26925 / 26450 / 26180 / 25860.

SantePTrader

Sante Pellegrino Trader dal 1998 aka santeptrader.com Ho frequentato la facoltà di Sociologia, presso l’Università di Urbino. Appassionato dei mercati finanziari, nel 1997 ho proseguito il percorso di studi conseguendo il Master in Management BANKING & FINANCIAL and CAPITAL MARKET. Nel 1998 ho lavorato come Bond Trader & Market Maker Obbligazionario in Banca sino al 2002, anno in cui ho deciso di realizzare da indipendente la carriera da Trader. Ho maturato una grande esperienza dei Mercati Finanziari ed a tutt’oggi collaboro con primarie Istituzioni Finanziarie. Ho lavorato e lavoro per alcune Banche e Istituti di Trading Finanziario. Faccio Trading sui Mercati Finanziari Regolamentati, tra cui Borsa Italiana, Nyse, London Stocks Exchange, Chicago Mercantile Exchange, Eurex. Gli strumenti finanziari che utilizzo sono Azioni, Obbligazioni, Futures & Options. Sono Trader Direct Market Access, autorizzato Mifid II regolamentato dall’ESMA. Esperto in Trading Algoritmico & Quantitativo realizzo Automatic Trading System. Sono Project Manager per la realizzazione di sistemi di Electronic Brokerage e High Frequency Trading. Sono Project Manager e Job Assistance Istituctional per la realizzazione di progetti Bancario/Finanziario. Attivo nella programmazione di software con linguaggi proprietari, tra cui Tradestation, Multicharts, E-SIGNAL, Choerence by List Group, Visual Trader (Traderlink) e principali piattaforme di Trading Professionali tra cui Bloomberg, Choerence By List Group, ORC By Itiviti, Playoptions. Nel 2003 in partnership con INTESATRADE Sim SPA (ex CABOTO SIM) Gruppo Banca Intesa, ho realizzato la prima Trading Room Italiana autorizzata da BankIt & Consob. Durante gli anni di vita della Trading Room ho formato la clientela della stessa, oltre 1500 Clienti/Trader a Mercati e Denaro Reale. Ho contribuito agli sviluppi dell’attuale piattaforma T3, oltre che a software di Analisi ed High Frequency Trading, ancora funzionante ed apprezzati. Nel 2013 Banca Intesa ha ceduto la società al Gruppo Banco Popolare di Milano di cui WeBank Spa, con la stessa tutt’oggi collaboro. Speaker e Relatore dal 2003 per Alternative Investment Forum, TolExpo di Borsa Italiana e Italian Trading Forum. Ho contribuito in modo significativo alla realizzazione di eventi di Formazione ai quali hanno partecipato Istituzioni tra cui Borsa Italiana, Chicago mercantile Exchange, Eurex e BCE. Ospite regolare e è già relatore per Italian Trading Forum, TolExpò (borsaItaliana), CFNCNBC, LeFontiTV e per diverse Banche Italiane. Autore ed Analista Tecnico/Grafico per SantePTrader.com, TrendOnLine, TraderLink, TradingView.com. Buon Trading Sante Pellegrino I Contenuti disponibili su questo blog non sono diretti in alcun modo alla sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario. I Contenuti sono personali per motivi di studio e di ricerca e non per uso commerciale.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: