Google aiuta a scoprire le Bolle speculative di Wall Street?

Google aiuta a scoprire le Bolle speculative di Wall Street?

Bolla speculativa all’orizzonte? Google nel 2000 ancora elaborava le relazioni tra le DOT.COM ma oggi può fornire indicazioni circa la prossima bolla speculativa.

Negli anni 2000 durante l’eldorado delle DOT.COM l’economia e la borsa erano ottimiste, l’unico neo negativo era il possibile “MILLENNIUM BUG“, ma superato il “baco del 2000” poco più di un anno dopo i mercati finanziari sono crollati!

Nel 2000 non era ancora possibile ricevere le milioni di informazioni che oggi grazie a Google riusciamo ad ottenere in un battito di ciglia, era appena iniziata la sfida tra i motori di ricerca, ed i mercati finanziari puntavano sempre più in alto con l’irrefrenabile voglia di investimento da parte del “parco buoi” nelle DOT.COM.

A 21 anni di distanza lo scenario delle DOT.COM è completamente stravolto e grazie alla “INTELLIGENZA ARTIFICIALE” motori di ricerca come Google sono in grado di aiutare l’uomo nella vita di tutti i giorni.

Non è un segreto che il “parco buoi” oggi investe in artifizi collegati a valute non regolamentate puntando ad un democratico mondo ricco e giusto, ma storicamente la vita senza difetti conduce al famoso universo 25!.

Ma torniamo alla nostra ricerca, cioè come capire se siamo prossimi ad una bolla speculativa con l’aiuto di Google?

Google
Google

Semplicemente utilizzando Google Trends. Infatti negli stati uniti la ricerca “Stock market bubble”, ha raggiunto neli primi mesi del 2021 un picco che supera di gran lunga quello dei 15 anni precedenti.

Un buon motivo per misurare il “sentiment” del parco buoi? Certamente sì.

Se la parola “bolla dei mercati finanziari” è la più ricercata, è perché sempre più internauti ricerca un placebo rispetto all’investimento attuato.

Non è un segreto che vi sono relazioni tra le ricerche ed il comportamento delle attività finanziarie, ecco un facile esempio tra Bitcoin e la sua ricerca nel web.

Google Trends helps predict Bitcoin Bubbles
Google Trends helps predict Bitcoin Bubbles

Ci sono addirittura modelli di Trading che alcuni analisti negli ultimi anni hanno attuato ottenendo discreti risultati, una tra questi ultimi è Harrison SCHWARZ di Seeking Alpha.

Ma a credere ad un modello diverso di valutazione delle bolle speculative sono le grandi Banche d’affari tra cui Goldman Sachs che ne ha scritto un decalogo riassunto in 9 punti eccoli:

  1.   QUOTAZIONI ECCESSIVE
  2. NUOVI METODI DI VALUTAZIONE
  3. CONCENTRAZIONE DI MERCATO
  4. FLUSSI DI INVESTIMENTO
  5. TASSI BASSI
  6. BOOM DI FUSIONI ED ACQUISIZIONI
  7. INNOVAZIONE TECNOLOGICA
  8. BOOM ECONOMICO DA FINE CICLO
  9. SCANDALI E IRREGOLARITA’

Tirando le somme mancano, ancora per poco, solo gli ultimi 2 punti per completare il quadro da “tempesta perfetta” che spesso le bolle speculative creano.

Veniamo al tecnicismo e analizziamo il Nasdaq.

I livelli da monitorare sono :

Resistenza 14060 – 14210 – 14395 punti future

Supporti 13750 – 13510 – 13630 punti future

Non perdere la Formazione Finanziaria e guida al Trading “Spread Trading” Gratuita con WeBank & SantePTrader

Relatore: Sante Pellegrino & Pietro Forio

Lo spread trading è una tecnica di trading per operare in posizione neutrale sul mercato. Come farlo? Lo scopriremo con Sante Pellegrino analizzando alcune strategie che posso essere applicate al mercato azionario e a quello dei futures su indici senza tralasciare le obbligazioni adatte sia in ottica intraday che di posizione

SantePTrader

Sante Pellegrino Trader dal 1998 aka santeptrader.com Ho frequentato la facoltà di Sociologia, presso l’Università di Urbino. Appassionato dei mercati finanziari, nel 1997 ho proseguito il percorso di studi conseguendo il Master in Management BANKING & FINANCIAL and CAPITAL MARKET. Nel 1998 ho lavorato come Bond Trader & Market Maker Obbligazionario in Banca sino al 2002, anno in cui ho deciso di realizzare da indipendente la carriera da Trader. Ho maturato una grande esperienza dei Mercati Finanziari ed a tutt’oggi collaboro con primarie Istituzioni Finanziarie. Ho lavorato e lavoro per alcune Banche e Istituti di Trading Finanziario. Faccio Trading sui Mercati Finanziari Regolamentati, tra cui Borsa Italiana, Nyse, London Stocks Exchange, Chicago Mercantile Exchange, Eurex. Gli strumenti finanziari che utilizzo sono Azioni, Obbligazioni, Futures & Options. Sono Trader Direct Market Access, autorizzato Mifid II regolamentato dall’ESMA. Esperto in Trading Algoritmico & Quantitativo realizzo Automatic Trading System. Sono Project Manager per la realizzazione di sistemi di Electronic Brokerage e High Frequency Trading. Sono Project Manager e Job Assistance Istituctional per la realizzazione di progetti Bancario/Finanziario. Attivo nella programmazione di software con linguaggi proprietari, tra cui Tradestation, Multicharts, E-SIGNAL, Choerence by List Group, Visual Trader (Traderlink) e principali piattaforme di Trading Professionali tra cui Bloomberg, Choerence By List Group, ORC By Itiviti, Playoptions. Nel 2003 in partnership con INTESATRADE Sim SPA (ex CABOTO SIM) Gruppo Banca Intesa, ho realizzato la prima Trading Room Italiana autorizzata da BankIt & Consob. Durante gli anni di vita della Trading Room ho formato la clientela della stessa, oltre 1500 Clienti/Trader a Mercati e Denaro Reale. Ho contribuito agli sviluppi dell’attuale piattaforma T3, oltre che a software di Analisi ed High Frequency Trading, ancora funzionante ed apprezzati. Nel 2013 Banca Intesa ha ceduto la società al Gruppo Banco Popolare di Milano di cui WeBank Spa, con la stessa tutt’oggi collaboro. Speaker e Relatore dal 2003 per Alternative Investment Forum, TolExpo di Borsa Italiana e Italian Trading Forum. Ho contribuito in modo significativo alla realizzazione di eventi di Formazione ai quali hanno partecipato Istituzioni tra cui Borsa Italiana, Chicago mercantile Exchange, Eurex e BCE. Ospite regolare e è già relatore per Italian Trading Forum, TolExpò (borsaItaliana), CFNCNBC, LeFontiTV e per diverse Banche Italiane. Autore ed Analista Tecnico/Grafico per SantePTrader.com, TrendOnLine, TraderLink, TradingView.com. Buon Trading Sante Pellegrino I Contenuti disponibili su questo blog non sono diretti in alcun modo alla sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario. I Contenuti sono personali per motivi di studio e di ricerca e non per uso commerciale.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: