Ftse Mib, Dax, S&P500 analisi tecnica supporti e resistenza

Ftse Mib, Dax, S&P500 analisi tecnica supporti e resistenza

Sotto osservazione Ftse Mib, Dax ed S&P500, per sapere cosa suggerisce l’analisi tecnica ed i livelli di supporto e resistenza dei principali indici borsistici mondiali.

Durante la settimana appena trascorsa a Wall Street abbiamo assistito ad un allungo ribassista seguito da un vigoroso rimbalzo, mentre in Europa si è assistito ad un recupero positivo e sopra le principali resistenze per Ftse Mib e DAX.

Quali configurazioni di trend suggerisce l’analisi tecnica?  E quali i livelli fondamentali di supporto e resistenza?

Partiamo subito dall’indice DAX tra i più volatili e tecnici al mondo, ma sopratutto dal migliore per intonazione rialzista, il cui grafico oltre a suggerire un recupero della positività con un allungo sopra la resistenza di area 15470 punti futures, mentre le indicazioni di analisi tecnica suggeriscono una fase di lateralità ed indecisione, che dovrebbe trattenere l’indice tedesco proprio tra la resistenza dei 15500 punti futures ed il supporto di 14900 punti futures..

Il DAX vicinissimo allo swing di massimo di 15550 punti futures una volta superato fornirebbe un ottimo assist per un allungo verso le resistenze di area 15650 punti futures e successivamente 15866 punti futures, fondamentale la tenuta del supporto dinamico e statico di area 15000/ 15100 punti futures il cui abbandono indebolirebbe i prezzi sino al supporto di 14800 / 14500 punti futures.

Le indicazioni di analisi tecnica suggeriscono una fase di lateralità ed indecisione, che dovrebbe trattenere il DAX  proprio tra la resistenza dei 15500 punti futures ed il supporto di 14900 punti futures.

Dax

Segui la videointervista a Sante Pellegrino di Aleksandra Georgiva su Le Fonti TV

L’indice di Piazza Affari Ftse Mib ha verosimilmente la stessa intonazione rialzista del cugino tedesco DAX, anzi per dirla tutta è meglio intonato verso il rialzo soprattutto dopo aver attaccato lo swing rialzista di 24780 punti futures.

Unico compito del  Ftse Mib è quello di chiudere sopra il livello di resistenza dei 24600 punti futures per poi allungarsi  verso 24800  e 25100 punti future di resistenza ciclica.

Anche nel caso del Ftse Mib l’analisi tecnica indica ben poco se non la stessa indecisione e lateralità tra 24600 resistenza e 23800 supporto punti future.

Ftse Mib
Ftse Mib

NON FARTI SFUGGIRE LA FORMAZIONE GRATUITA DI SANTE PELLEGRINO OFFERTA DA WEBANK 

Il miglior pattern intraday per sfruttare la tendenza giornaliera
Quali sono le migliori conformazioni dei prezzi utili ad individuare le tendenze sia in breakout che in mean reversal di una seduta? In questo webinar ci concentreremo sul trading intraday, sia analizzando il semplice andamento dei prezzi (price action) sia tramite l’abbinamento e utilizzo di indicatori e oscillatori utili a tale scopo con particolare attenzione a: Bande di Bollinger, Rsi, Atr e medie mobili

Per Wall Street la proiezione dei prezzi è completamente differente rispetto all’Europa, abbiamo assistito ad una settimana volatile e ricca di imprevisti che hanno fatto scivolare rapidamente le quotazioni di tutti i principali indici di Wall Street verso i supporti ciclici e le trend line supportive di lungo periodo.

L’indice S&P500 sin dalla prima discesa ha messo a dura prova e testato la tenuta dei supporti e conseguentemente del trend rialzista di lungo periodo. Sono stati proprio il livello della trend line supportiva a trattenere l’indice da ulteriori ribassi ed il livello cardine è quello dei 4025 punti future.

Per l’indice S&P500 i livelli fondamentali da monitorare sono i supporti di area 4025 e 4150 punti futures la cui tenuta è vitale per il mantenimento del trend di lungo periodo, ma per dirla tutta  è realmente importante far tornare i prezzi sopra le resistenze dinamiche e statiche i cui livelli sono 4175  / 4195 / 4235 punti futures, sino ad allora la tendenza rimane si rialzista ma molto indebolita dagli allunghi della ultima settimana di contrattazione.

S&P500

SantePTrader

Sante Pellegrino Trader dal 1998 aka santeptrader.com Ho frequentato la facoltà di Sociologia, presso l’Università di Urbino. Appassionato dei mercati finanziari, nel 1997 ho proseguito il percorso di studi conseguendo il Master in Management BANKING & FINANCIAL and CAPITAL MARKET. Nel 1998 ho lavorato come Bond Trader & Market Maker Obbligazionario in Banca sino al 2002, anno in cui ho deciso di realizzare da indipendente la carriera da Trader. Ho maturato una grande esperienza dei Mercati Finanziari ed a tutt’oggi collaboro con primarie Istituzioni Finanziarie. Ho lavorato e lavoro per alcune Banche e Istituti di Trading Finanziario. Faccio Trading sui Mercati Finanziari Regolamentati, tra cui Borsa Italiana, Nyse, London Stocks Exchange, Chicago Mercantile Exchange, Eurex. Gli strumenti finanziari che utilizzo sono Azioni, Obbligazioni, Futures & Options. Sono Trader Direct Market Access, autorizzato Mifid II regolamentato dall’ESMA. Esperto in Trading Algoritmico & Quantitativo realizzo Automatic Trading System. Sono Project Manager per la realizzazione di sistemi di Electronic Brokerage e High Frequency Trading. Sono Project Manager e Job Assistance Istituctional per la realizzazione di progetti Bancario/Finanziario. Attivo nella programmazione di software con linguaggi proprietari, tra cui Tradestation, Multicharts, E-SIGNAL, Choerence by List Group, Visual Trader (Traderlink) e principali piattaforme di Trading Professionali tra cui Bloomberg, Choerence By List Group, ORC By Itiviti, Playoptions. Nel 2003 in partnership con INTESATRADE Sim SPA (ex CABOTO SIM) Gruppo Banca Intesa, ho realizzato la prima Trading Room Italiana autorizzata da BankIt & Consob. Durante gli anni di vita della Trading Room ho formato la clientela della stessa, oltre 1500 Clienti/Trader a Mercati e Denaro Reale. Ho contribuito agli sviluppi dell’attuale piattaforma T3, oltre che a software di Analisi ed High Frequency Trading, ancora funzionante ed apprezzati. Nel 2013 Banca Intesa ha ceduto la società al Gruppo Banco Popolare di Milano di cui WeBank Spa, con la stessa tutt’oggi collaboro. Speaker e Relatore dal 2003 per Alternative Investment Forum, TolExpo di Borsa Italiana e Italian Trading Forum. Ho contribuito in modo significativo alla realizzazione di eventi di Formazione ai quali hanno partecipato Istituzioni tra cui Borsa Italiana, Chicago mercantile Exchange, Eurex e BCE. Ospite regolare e è già relatore per Italian Trading Forum, TolExpò (borsaItaliana), CFNCNBC, LeFontiTV e per diverse Banche Italiane. Autore ed Analista Tecnico/Grafico per SantePTrader.com, TrendOnLine, TraderLink, TradingView.com. Buon Trading Sante Pellegrino I Contenuti disponibili su questo blog non sono diretti in alcun modo alla sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario. I Contenuti sono personali per motivi di studio e di ricerca e non per uso commerciale.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: