C’è da premettere che dopo le scadenze tecniche trimestrali di venerdì scorso, il mercato sta ancora costruendo le posizioni che andranno avanti quasi certamente fino alla fine dell’anno.

E’ importante valutare alcuni aspetti tecnici fondamentali: il primo è che oggi il future sul Ftse Mib ha tentato la chiusura del gap di venerdì scorso.

Se il future non supererà i 24.475 punti, massimo precedente e swing di mercato, sarà molto probabile che si tornerà a scendere per chiudere diversi gap lasciati aperti nella parte bassa del canale laterale compreso tra i 24.475 e i 23.605 punti.

I gap appena menzionati si trovano a 24.150 e a 23.950, sotto cui il future sul Ftse Mib scenderà in area 23.600, dove la situazione andrà osservata per capire se ci sarà una forza relativa per rimbalzare o se si andrà ancora più giù.

Al momento più pessimista che ottimista sul Ftse Mib, perchè ci si avvia verso la distribuzione dei dividendi che saranno scontati sull’indice.

Di seguito riportiamo l’intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull’attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.