Focus bancari: flop per l’ultimo Btp Italia

Focus bancari: flop per l’ultimo Btp Italia

Banche in ordine sparso a Piazza Affari. Nonostante un cambio di rotta dello spread che scende a 305 punti, il mercato italiano resta in calo alle 15,30 infatti il Ftse mib arrivava a -0,67% con il resto d’Europa che vedeva il Dax a -0,8% e il Ftse100 a -1,1%.

Banche in prima linea

Intanto i bancari vedono un andamento altalenante dal momento che, come detto, devono scontare non solo uno stress sull’intero settore per le incertezze politiche che potrebbero protrarsi nelle prossime settimane (l’iter europeo per la procedura di infrazione del deficit è piuttosto articolato e complesso) ma anche per il fallimento del nuovo Btp Italia, a sua volta sintomo di una perdita di fiducia dei retail su uno strumento che finora, nelle precedenti edizioni, aveva sempre dato ottimi risultati. Guardando ai singoli titoli poco dopo le 15 si notano i rossi di Intesa a -0,2%, Ubi e Unicredit, entrambi a -0,9%, Bper, -0,7% e Banca Mps a -0,4% mentre vanno meglio le cose per Carige a +5,8%, Banco Bpm a +0,7%, Banca Generali a 0,5%.

Il nuovo (triste) Btp Italia

Da segnalare, come accennato all’inizio, la chiusura, ieri dell’offerta ai retail per il nuovo Btp Italia, offerta che si è chiusa co un flop: 863 milioni del retail da sommare al miliardo e trecento milioni degli istituzionali. Poco rispetto a quanto visto solo pochi mesi fa quando a maggio erano stati collocati titoli per 7,7 miliardi e ancora più irrisoria rispetto al record del 2013 con 22,27 miliardi. Il saldo finale di quest’ultima edizione alla fine no va oltre i 2,16 miliardi, troppo poco, talmente poco da far nascere il rischio che il titolo possa essere illiquido.

Buon trading a tutti!

SantePTrader

Sante Pellegrino Trader dal 1998 aka santeptrader.com Ho frequentato la facoltà di Sociologia, presso l’Università di Urbino. Appassionato dei mercati finanziari, nel 1997 ho proseguito il percorso di studi conseguendo il Master in Management BANKING & FINANCIAL and CAPITAL MARKET. Nel 1998 ho lavorato come Bond Trader & Market Maker Obbligazionario in Banca sino al 2002, anno in cui ho deciso di realizzare da indipendente la carriera da Trader. Ho maturato una grande esperienza dei Mercati Finanziari ed a tutt’oggi collaboro con primarie Istituzioni Finanziarie. Ho lavorato e lavoro per alcune Banche e Istituti di Trading Finanziario. Faccio Trading sui Mercati Finanziari Regolamentati, tra cui Borsa Italiana, Nyse, London Stocks Exchange, Chicago Mercantile Exchange, Eurex. Gli strumenti finanziari che utilizzo sono Azioni, Obbligazioni, Futures & Options. Sono Trader Direct Market Access, autorizzato Mifid II regolamentato dall’ESMA. Esperto in Trading Algoritmico & Quantitativo realizzo Automatic Trading System. Sono Project Manager per la realizzazione di sistemi di Electronic Brokerage e High Frequency Trading. Sono Project Manager e Job Assistance Istituctional per la realizzazione di progetti Bancario/Finanziario. Attivo nella programmazione di software con linguaggi proprietari, tra cui Tradestation, Multicharts, E-SIGNAL, Choerence by List Group, Visual Trader (Traderlink) e principali piattaforme di Trading Professionali tra cui Bloomberg, Choerence By List Group, ORC By Itiviti, Playoptions. Nel 2003 in partnership con INTESATRADE Sim SPA (ex CABOTO SIM) Gruppo Banca Intesa, ho realizzato la prima Trading Room Italiana autorizzata da BankIt & Consob. Durante gli anni di vita della Trading Room ho formato la clientela della stessa, oltre 1500 Clienti/Trader a Mercati e Denaro Reale. Ho contribuito agli sviluppi dell’attuale piattaforma T3, oltre che a software di Analisi ed High Frequency Trading, ancora funzionante ed apprezzati. Nel 2013 Banca Intesa ha ceduto la società al Gruppo Banco Popolare di Milano di cui WeBank Spa, con la stessa tutt’oggi collaboro. Speaker e Relatore dal 2003 per Alternative Investment Forum, TolExpo di Borsa Italiana e Italian Trading Forum. Ho contribuito in modo significativo alla realizzazione di eventi di Formazione ai quali hanno partecipato Istituzioni tra cui Borsa Italiana, Chicago mercantile Exchange, Eurex e BCE. Ospite regolare e è già relatore per Italian Trading Forum, TolExpò (borsaItaliana), CFNCNBC, LeFontiTV e per diverse Banche Italiane. Autore ed Analista Tecnico/Grafico per SantePTrader.com, TrendOnLine, TraderLink, TradingView.com. Buon Trading Sante Pellegrino I Contenuti disponibili su questo blog non sono diretti in alcun modo alla sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario. I Contenuti sono personali per motivi di studio e di ricerca e non per uso commerciale.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: