Vai alla barra degli strumenti

#crudeoil & #grossdomesticproduct brighten up #wallstreet – #petrolio & #pil ravvivano #wallstreet

“Non è importante che tu abbia ragione o torto, ma quanti soldi si fanno quando hai ragione e quanto si perde quando hai torto”
George SOROS
001ec949c22b12deee7e07
Il #petrolio in risalita, recupera dai minimi di 26.05 $ del 12 febbraio e si porta sopra la soglia psicologica dei 30$ per #barile, esattamente a quota 33$ per #barile.
Sicuramente a scatenare gli acquisti, sono state le tensioni tra #opec, #russia, #iran e #venezuela, all’indomani delle dichiarazioni del ministro del #petrolio #saudita, Ali al Naimi;
La prima settimana di febbraio 2016 infatti, c’era l’intenzione sia dell’#opec che della #russia, di congelare la produzione giornaliera di #petrolio, mantenendo la stessa ai livelli di gennaio 2016, ma tutto è stato smentito e non solo, infatti il ministro del #petrolio #saudita, Ali al Naimi, ha pubblicamente dichiarato, che, anche se le quotazioni del #barile dovessero scendere a 20$, loro riuscirebbero a garantire i propri ritorni economici.
La dichiarazione del #saudita #naimi, ha insospettito e non di poco, il ministro dell’energia #iraniano, che riferendosi al patto tra #opec e #russia, definisce lo stesso, pura illusione;
Dopo la dichiarazione del #saudita #naimi, la volontà di tagliare la produzione tra #opec e russia, risulta essere solo verbale, ed il fine ultimo, è quello di costringere gli stessi #iraniani a congelare la produzione, ovviamente a tutto discapito delle casse della stessa #iran;
Indici #azionari sono tonici, grazie al rimbalzo del #petrolio, e non solo, a ristabilire serenità alla #volatilità, è il dato del #pil #americano, che torna a salire all’1% superando le attese;
Il dato  #gdp, ovver “gross domestic product”, favorisce e rilassa i mercati #azionari americane e internazionali, ma contribuisce a schiarire le idee alla #federalreservebank ed il suo presidente #yellen;
Stando all’ultimo incontro della #fed, la #yellen ha lasciato intendere quanto sia importante osservare il #mercato del #lavoro ed il #gdp, al fine di decidere la giusta #politica #monetarie ed i futuri aumenti dei tassi.
Il recupero degli indici #azionari sarà lungo e ricco di passione, dati alla mano, i principali indici #azionari hanno messo a segno performance negative, ovvero, dall’apertura del 04 gennaio 2016, primo giorno di contrattazione del 2016 al minimo del 12 febbraio 2016:

  • FTSEMIB -33%;
  • DAX -20%;
  • S&P500 -11%.

Nel frattempo il #ftsemib, il #dax e #s&p500 rimangono ancora in zona di #ipervenduto, ed ancora, è lontana la strada del trend positivo, ma è fatto certo che le logiche dei mercati finanziari sono irrazionali rispetto alle regole economiche/finanziarie, e che per questo stesso motivo i “reversal”, ovvero le inversioni di tendenza, quasi sempre stupiscono i #trader sia “orsi” che “tori”.
Buon week end a tutti i #trader.
 

SantePTrader

Sante Pellegrino Trader dal 1998 aka santeptrader.com Ho frequentato la facoltà di Sociologia, presso l’Università di Urbino. Appassionato dei mercati finanziari, nel 1997 ho proseguito il percorso di studi conseguendo il Master in Management BANKING & FINANCIAL and CAPITAL MARKET. Nel 1998 ho lavorato come Bond Trader & Market Maker Obbligazionario in Banca sino al 2002, anno in cui ho deciso di realizzare da indipendente la carriera da Trader. Ho maturato una grande esperienza dei Mercati Finanziari ed a tutt’oggi collaboro con primarie Istituzioni Finanziarie. Ho lavorato e lavoro per alcune Banche e Istituti di Trading Finanziario. Faccio Trading sui Mercati Finanziari Regolamentati, tra cui Borsa Italiana, Nyse, London Stocks Exchange, Chicago Mercantile Exchange, Eurex. Gli strumenti finanziari che utilizzo sono Azioni, Obbligazioni, Futures & Options. Sono Trader Direct Market Access, autorizzato Mifid II regolamentato dall’ESMA. Esperto in Trading Algoritmico & Quantitativo realizzo Automatic Trading System. Sono Project Manager per la realizzazione di sistemi di Electronic Brokerage e High Frequency Trading. Sono Project Manager e Job Assistance Istituctional per la realizzazione di progetti Bancario/Finanziario. Attivo nella programmazione di software con linguaggi proprietari, tra cui Tradestation, Multicharts, E-SIGNAL, Choerence by List Group, Visual Trader (Traderlink) e principali piattaforme di Trading Professionali tra cui Bloomberg, Choerence By List Group, ORC By Itiviti, Playoptions. Nel 2003 in partnership con INTESATRADE Sim SPA (ex CABOTO SIM) Gruppo Banca Intesa, ho realizzato la prima Trading Room Italiana autorizzata da BankIt & Consob. Durante gli anni di vita della Trading Room ho formato la clientela della stessa, oltre 1500 Clienti/Trader a Mercati e Denaro Reale. Ho contribuito agli sviluppi dell’attuale piattaforma T3, oltre che a software di Analisi ed High Frequency Trading, ancora funzionante ed apprezzati. Nel 2013 Banca Intesa ha ceduto la società al Gruppo Banco Popolare di Milano di cui WeBank Spa, con la stessa tutt’oggi collaboro. Speaker e Relatore dal 2003 per Alternative Investment Forum, TolExpo di Borsa Italiana e Italian Trading Forum. Ho contribuito in modo significativo alla realizzazione di eventi di Formazione ai quali hanno partecipato Istituzioni tra cui Borsa Italiana, Chicago mercantile Exchange, Eurex e BCE. Ospite regolare e è già relatore per Italian Trading Forum, TolExpò (borsaItaliana), CFNCNBC, LeFontiTV e per diverse Banche Italiane. Autore ed Analista Tecnico/Grafico per SantePTrader.com, TrendOnLine, TraderLink, TradingView.com. Buon Trading Sante Pellegrino I Contenuti disponibili su questo blog non sono diretti in alcun modo alla sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario. I Contenuti sono personali per motivi di studio e di ricerca e non per uso commerciale.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: