Cosa aspettarsi dai Mercati Finanziari settimana del 14 gennaio 2019

Cosa aspettarsi dai Mercati Finanziari settimana del 14 gennaio 2019

Cosa aspettarsi dai Mercati Finanziari settimana del 14 gennaio 2019 #italia #ftsemib #bce #carige #sp500 #apple

Ora Val. Impatto Evento Previsto Precedente
Martedì 15 Gennaio 2019
14:30   USD IPP (Mensile) (Dic) -0,1% 0,1%
16:00   EUR Discorso del Presidente della BCE Draghi   
Mercoledì 16 Gennaio 2019
14:30   USD Vendite al dettaglio beni essenziali (Mensile) (Dic) 0,1% 0,2%
14:30   USD Vendite al dettaglio (Mensile) (Dic) 0,2% 0,2%
16:30   USD Scorte di petrolio greggio -2,800M -1,680M
Giovedì 17 Gennaio 2019
11:00   EUR IPC (Annuale) (Dic) 1,6% 1,6%
14:30   USD Permessi di costruzione rilasciati (Dic) 1,290M 1,328M
14:30   USD Indice di produzione della Fed di Filadelfia (Gen) 10,0 9,1
da fissare   USD Vendite di nuove abitazioni 569K 544K

 

Sotto i riflettori finanziari per l’intera settimana l’#Italia.

Diversi gli argomenti che la tirano in ballo nel panorama mondiale, primo fra tutti la cattura del terrorista #cesarebattisti, arrestato in Bolivia ed estradato in un batter d’occhio, ed è subito caos politico, c’è chi si pregia per l’arresto e chi punta il dito e contesta le vecchie coperture politiche, protagonista sempre l’italia che deve far fronte alla #crisibancaria che vede protagonista principale #bancacarige commissariata dalla #bce di #mariodraghi.

download

In #bancacarige, dopo la pesante assemblea degli azionisti di dicembre, che ha visto il diniego all’aumento del capitale sociale necessario per legge e sopratutto per far fronte alla crisi dell’istituto, dopo l’immediata dimissione di alcuni membri del consiglio di amministrazione è intervenuta la #bce che per la prima volta ha di fatto scavalcato la #bancaditalia.

L’azione di governo nei confronti della #bancacarige è stata quella di tutelare l’emissione obbligazionaria, un consiglio dei ministri lampo del #governo #gialloverde ha prontamente approvato il piano di salvataggio a tutela degli investitori così come previsto per il decreto #salvabanche, ma sopratutto così come interpreta la legge della tutela del risparmio.

renzi boschi banche 1 640x342 e1547456341261

L’azione di salvataggio del #governo #gialloverde  ha immediatamente attirato la vendetta verbale degli esponenti del #pd #renzi e #boschi, nel cui governo precedente erano stati fortemente accusati da #dimaio & #m5s di favorire la #lobby delle #banche.

In molti sono gli esponenti politici e accademici, che non solo dicono la loro su #bancacarige ma lanciano l’allarme anche su #mps, tra questi spunta proprio il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio #giorgetti.

Questo giorni per il mercato azionario sono giorni decisivi e fondamentali, serviranno a disegnare il trend del primo trimestre finanziario del 2019, ancora pochi i volumi e gli scambi rispetto alle medie stagionali, e sopratutto rispetto al confronto con gli anni precedenti.

Per quanto riguarda il nostro indice, #ftsemib l’andamento della tendenza risulta essere ancora in discesa, e gli obiettivi di ribasso sono ancora lontani e pericolosi.

Come si nota nel grafico (#ftsemib indice settimanale), anche se l’inclinazione del canale di lungo periodo è al rialzo, a dar forza al movimento in corso è la tendenza di breve termine, i cui prezzi sono dirottati al ribasso dal piccolo canale che ha come obiettivo livello di supporto di 17500 punti indice circa, lo stesso livello/prezzo obiettivo coincide con il supporto della trendline supportiva del lungo periodo.

L’apertura dei prezzi di oggi 14 gennaio 2019, erano fondamentali poiché servivano a dar conferma del #candlestick #pattern #eveningstar che si è costruito nelle settimane di dicembre, aimè in apertura però i prezzi sono stati respinti proprio dai livelli di massimo di venerdì/settimana precedente.

In questa fase di mercato tale massimo è tecnicamente una resistenza di “vitale” importanza, solo il superamento di 19200/19500 punti di resistenza gioveranno nel “futuro prossimo” al #ftsemib.

Attendiamo #pattern rialzisti e di conferma quindi solo sopra i livelli di 19200/19500 prima di accumulare per il rialzo, caso contrario tutto quello che avverrà sotto il supporto di 17500/17300 punti indice non farà altro che dare forza alla #volatilità, quest’ultima è stata la protagonista indiscussa del 2018 e potrebbe ancora avere un ruolo principale per il 2019.

Per identificare zone di approdo al rialzo ed al ribasso quindi:

  • violazione dei prezzi al rialzo sopra la resistenza dei 19200/19500 ed avranno come obiettivo i 20200/21300/22000

  • violazione dei prezzi al ribasso sotto il  supporto dei 17500/17300 avranno come obiettivo i 16100/14700

download e1547462227161

Il quadro macroeconomico internazionale non è roseo a rispetto all’Italia, in #usa procede lo #shutdown è diventato record, molti americano lo attribuiscono direttamente a #trump facendolo precipitare nell’indice di gradimento, ma lui si difende e si dichiara pronto a avviare una procedura di emergenza nazionale.

L’indice #sp500 è alle prese con il grintoso rimbalzo che da inizio anno lo ha riportato a livelli di prezzo molto interessanti, 2550/2600 punti circa sono un livello resistenziale importante ma allo stesso tempo devono superare i “test di ribasso”.

download 1

Vero è che i minimi di 2330 punti raggiunti in #volatilità sono figli del #panicsell che si è sbizzarrito durante il mese di dicembre, ed è vero che se da tempo l’obiettivo di ribasso che ci attendavamo erano i 2400/2300 punti indice, è sempre un dispiacere veder perdere valore per i titoli.

cc0df744 0ed7 11e9 81e4 4ae8cf051eb7

Il 2 gennaio è stato il giorno “nero” per #apple che ha subito un calo violento delle quotazioni in seguito alle dichiarazioni del #ceo #timcook che ha ammesso le gravi difficoltà legate alla vendita degli #iphone, sopratutto nel mercato della #cina che ha maggiormente evidenziato un brusco arresto di acquisti.

Affinché il continente #usa possa trascinare al rialzo i mercati finanziari mondiali è necessario che l’indice torni a superare e battere prezzi superiori alla zona resistenziale di area 2600/2800 punti di indice #sp500.

Buon #trading

@santeptrader

I Contenuti disponibili su questo articolo non sono diretti in alcun modo alla sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario.I Contenuti sono personali per motivi di studio e di ricerca e non per uso commerciale.

SantePTrader

Sante Pellegrino Trader dal 1998 aka santeptrader.com Ho frequentato la facoltà di Sociologia, presso l’Università di Urbino. Appassionato dei mercati finanziari, nel 1997 ho proseguito il percorso di studi conseguendo il Master in Management BANKING & FINANCIAL and CAPITAL MARKET. Nel 1998 ho lavorato come Bond Trader & Market Maker Obbligazionario in Banca sino al 2002, anno in cui ho deciso di realizzare da indipendente la carriera da Trader. Ho maturato una grande esperienza dei Mercati Finanziari ed a tutt’oggi collaboro con primarie Istituzioni Finanziarie. Ho lavorato e lavoro per alcune Banche e Istituti di Trading Finanziario. Faccio Trading sui Mercati Finanziari Regolamentati, tra cui Borsa Italiana, Nyse, London Stocks Exchange, Chicago Mercantile Exchange, Eurex. Gli strumenti finanziari che utilizzo sono Azioni, Obbligazioni, Futures & Options. Sono Trader Direct Market Access, autorizzato Mifid II regolamentato dall’ESMA. Esperto in Trading Algoritmico & Quantitativo realizzo Automatic Trading System. Sono Project Manager per la realizzazione di sistemi di Electronic Brokerage e High Frequency Trading. Sono Project Manager e Job Assistance Istituctional per la realizzazione di progetti Bancario/Finanziario. Attivo nella programmazione di software con linguaggi proprietari, tra cui Tradestation, Multicharts, E-SIGNAL, Choerence by List Group, Visual Trader (Traderlink) e principali piattaforme di Trading Professionali tra cui Bloomberg, Choerence By List Group, ORC By Itiviti, Playoptions. Nel 2003 in partnership con INTESATRADE Sim SPA (ex CABOTO SIM) Gruppo Banca Intesa, ho realizzato la prima Trading Room Italiana autorizzata da BankIt & Consob. Durante gli anni di vita della Trading Room ho formato la clientela della stessa, oltre 1500 Clienti/Trader a Mercati e Denaro Reale. Ho contribuito agli sviluppi dell’attuale piattaforma T3, oltre che a software di Analisi ed High Frequency Trading, ancora funzionante ed apprezzati. Nel 2013 Banca Intesa ha ceduto la società al Gruppo Banco Popolare di Milano di cui WeBank Spa, con la stessa tutt’oggi collaboro. Speaker e Relatore dal 2003 per Alternative Investment Forum, TolExpo di Borsa Italiana e Italian Trading Forum. Ho contribuito in modo significativo alla realizzazione di eventi di Formazione ai quali hanno partecipato Istituzioni tra cui Borsa Italiana, Chicago mercantile Exchange, Eurex e BCE. Ospite regolare e è già relatore per Italian Trading Forum, TolExpò (borsaItaliana), CFNCNBC, LeFontiTV e per diverse Banche Italiane. Autore ed Analista Tecnico/Grafico per SantePTrader.com, TrendOnLine, TraderLink, TradingView.com. Buon Trading Sante Pellegrino I Contenuti disponibili su questo blog non sono diretti in alcun modo alla sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario. I Contenuti sono personali per motivi di studio e di ricerca e non per uso commerciale.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: