Annunci

Cina vs USA oppure Siria vs Turchia quale il prossimo market mover

Cina vs USA oppure Siria vs Turchia quale il prossimo market mover

Purtroppo le notizie dal mondo non sono incoraggianti, la Turchia invade il territorio dei Curdi e i mercati finanziari sembrano poco preoccupati, almeno all’apparenza.

Nonostante la decisione di Erdogan di mostrare la forza contro la popolazione Curda, Wall Street ha finalmente riportato i prezzi dei principali indici azionari nella zona di sicurezza.

La comunità Europea sembra non essere mai stata pacifista ed il perché lo dimostra la telefonata della Merkel ad Erdogan che romette lo stop del business della vendita delle armi.

L’europa esce così allo scoperto vista la “tiepida” minaccia di non vendere, solo dopo la crisi appena scoppiata, più armi alla Turchia.

Intanto Assad si schiera a difesa dei curdi con il supporto della Russia mentre gli USA ritirano i soldati dal tutto il territorio interessato dalla crisi.

Cosa aspettarsi dagli indici azionari?

Nel breve periodo si scongiurano ulteriori affondi al ribasso?

Sarà il nuovo conflitto Turchia vs Siria a rafforzare il recupero di Wall Street o la distensioni commerciale tra Cina e USA?

Solo alcuni elementi tecnici potranno chiarire le incognite che caratterizzeranno i mercati finanziari dei prossimi mesi.

Tra gli indicatori tecnici di Wall Street, il principale è l’Open Interest delle option dell’indice S&P500.

Vuoi diventare un TRADER PROFESSIONAL?  

Vieni a conoscere la 

LA DIDATTICA QUALIFICATA dei MERCATI & STRUMENTI finanziari

le TECNICHE DI TRADING INTRADAY 

puoi MIGLIORARE la tua L’ANALISI TECNICA

Scoprirai nuovi PATTERN DI PREZZO

ed un modello di ANALISI CICLICA UNICO e MAI DIVULGATO

Coaching Trading: 25 Ottobre 2019

I SEGRETI DEL TRADING INTRADAY II^ edizione 2019 MILANO

Il grafico dei DPD di playoption offre una panoramica molto dettagliata di come la barriera della zona interessata da posizione in derivati crea la prima e la seconda resistenza all’altezza di 2990 punti indice e 3035 punti indice, le opzioni CALL hanno una forza maggiore rispetto le PUT che in cambio offrono piccoli e deboli supporti ai livelli di 2950 punti indice e 2925 punti.

La lettura dei derivati  sembrerebbe quasi indicare che il mercato ancora rimarrà in un movimento laterale, anche se inclinato verso i supporti.

Il movimento laterale nel breve si identifica tra 2925 punti indice supporto dei minimi e 3000 punti indice resistenza dei massimi.

Questo movimento comprime la voltilità, infatti il trend rimane ingabbiato tra un laterale ancora più ampio di cui 2840 punti indice supporto dei minimi e 3040 punti indice resistenza dei massimi.

Andiamo ad analizzare il secondo e fondamentale indicatore di mercato e cioè la volatilità.

La volatilità “in day” ha superato la volatilità storica a un mese, per i Trader pofessional questa indicazione è sinonimo di instabilità dei prezzi quindi è probabile che nel breve gli Istitutional inizieranno a proteggere i portafogli … gli short potrebbero già essere nei paraggi, ma ovviamente non prima dei “noise” di volatilità.

Scendiamo ora nel dettaglio analizziamo i volumi e come hanno costruito queto laterale e come potrebbe evolversi la situazione.

La zona resistenziale dei 3020 / 3000 / 2975 punti indice è costruita con POC di vendita molto importanti e solo un superamento con un PATTERN di prezzo imponente potrà nel breve far raggiungere le resistenze superiori identificate nel prossimo ciclo mensile a 3058 / 3113 / 3275 punti indice d iresistenza.

Al contrario un “MEAN REVERSE PATTERN” porterà Wall Street  e l’S&P500 verso i supporti di ciclo mensile compresi tra 2925 / 2850 punti indice di supporto.

Intanto occhi puntati sugli indicatori di Analisi Tecnica classica, che mostra un unico punto di svolta ossia il superamento della trendline resistenziale che passa da 2995 punti indice .

Anche gli indicatori di momentum mostrano lateralità ma con alcuni … pattern in formazione “ribassista”.

Buon Trading

Annunci
Avatar

SantePTrader

Sante Pellegrino Trader aka SantePTrader è un trader Profiessionista esperto di Analisi Quantistica dei Mercati Finanziari. Già Trader Istituzionali e MIFID II complied collabora con diverse Istituzioni Finanziarie già dal 1998. Specializzato nel comparto del mercato azionario, obbligazionario e derivati. CURRICULUM Gli studi Sante Pellegrino ha frequentato la facoltà di Sociologia presso l’Università di Urbino. Con la vocazione per i mercati finanziari, ha proseguito il suo percorso di studi conseguendo il Master Universitario in Finance & Banking del MIB School of Managment. Il percorso lavorativo Nello stesso anno ha iniziato a lavorare come Bond Trader in banca. Dopo un’esperienza annuale, come Trader sui mercati finanziari, Sante Pellegrino ha continuato la sua crescita professionale come Trader Professionista indipendente, maturando negli anni una grande esperienza nel comparto dei mercati finanziari . Nel 2004 in partnership con INTESATRADE Sim SPA (Gruppo Banca Intesa) avvia la prima Trading Room Italiana. Collabora attivamente con WEBANK spa per lo sviluppo della formazione continua a supporto dei Trader. Trader e Consulente Istituzionale, MIFID II complied, esperto in Algorithmic & Quantum Trading e sistemi di High Frequency Trading. Sante Pellegrino partecipa come relatore a diverse manifestazioni come Alternative Investment Forum, TolExpo di Borsa Italiana ed a diverse edizioni dell’Italian Trading Forum. Ospite regolare presso le trasmissioni televisive ed in particolare ospite di CFNCNBC e LEFONTI.TV. Buon Trading SantePTarder I Contenuti disponibili su questo blog non sono diretti in alcun modo alla sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario. I Contenuti sono personali per motivi di studio e di ricerca e non per uso commerciale.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: