4 cose che non sai su…

4 cose che non sai su…

Negli ultimi 5 anni le quotazioni dei principali produttori made in Usa di videogiochi hanno visto crescite le proprie quotazioni dal 250% al 600%. Cifre che fanno capire come il settore stia vivendo un momento di forte espansione aiutato da 4 grandi trend.

1) Più videogiochi

Oltre alla crescita del numero dei giocatori (nel 2018, il 66% della popolazione statunitense di età superiore ai 12 anni era costituita da giocatori) le società sfruttano nuove piattaforme di gioco la cui caratteristica principale è quella di offrire soluzioni differenti e variegate, in modo da coinvolgere diversi strati della popolazione. A dare una mano, la diffusione del mobile come mezzo preferito per collegarsi, magari ingannando il tempo.

2) Creatività

Gli ultimi anni hanno visto un forte aumento della creatività nel design del gioco, in particolar modo con design coinvolgenti e tematiche che sono andate anche oltre i soliti temi militari. Tutto questo ha permesso prima di tutto di aumentare la componente femminile nella popolazione dei giocatori. Non solo, ma, come detto prima, la diffusione dei collegamenti via mobile ha dato un impulso alle vendite anche per tutto l’indotto come, ad esempio, cuffie ed altoparlanti. E ancora: lo streaming taglia definitivamente l’obbligo di comprare e portare con sè eventuali CD o supporti: questo permette perciò di ottimizzare al massimo avendo a disposizione una platea potenzialmente infinita di giocatori che si può collegare ovunque e in qualsiasi momento.

3) Grafica

Creatività significa potenziamento delle schede grafiche. I giochi stanno diventando letteralmente più cinematografici e più coinvolgenti grazie ai continui progressi delle schede grafiche, tanto da permettere l’organizzazione di veri e propri tornei con tanto di maxischermi. Non solo, ma alcune case produttrici hanno già messo in commercio riedizioni dei grandi classici. Il vintage ha sempre il suo fascino.

4) I numeri

Le stime parlano di un settore che raggiungerà i $ 180 miliardi entro il 2021. Nel 2017, secondo Statista, c’erano 2,11 miliardi di giocatori in tutto il mondo e si prevede che il loro numero raggiungerà 2,73 miliardi entro il 2021. L’anno scorso, 335 milioni di persone sono stati spettatori in tornei di videogiochi stando ai dati di Newzoo, cifra che nel 2021 potrebbe arrivare a 557 milioni di persone.

SantePTrader

Sante Pellegrino Trader dal 1998 aka santeptrader.com Ho frequentato la facoltà di Sociologia, presso l’Università di Urbino. Appassionato dei mercati finanziari, nel 1997 ho proseguito il percorso di studi conseguendo il Master in Management BANKING & FINANCIAL and CAPITAL MARKET. Nel 1998 ho lavorato come Bond Trader & Market Maker Obbligazionario in Banca sino al 2002, anno in cui ho deciso di realizzare da indipendente la carriera da Trader. Ho maturato una grande esperienza dei Mercati Finanziari ed a tutt’oggi collaboro con primarie Istituzioni Finanziarie. Ho lavorato e lavoro per alcune Banche e Istituti di Trading Finanziario. Faccio Trading sui Mercati Finanziari Regolamentati, tra cui Borsa Italiana, Nyse, London Stocks Exchange, Chicago Mercantile Exchange, Eurex. Gli strumenti finanziari che utilizzo sono Azioni, Obbligazioni, Futures & Options. Sono Trader Direct Market Access, autorizzato Mifid II regolamentato dall’ESMA. Esperto in Trading Algoritmico & Quantitativo realizzo Automatic Trading System. Sono Project Manager per la realizzazione di sistemi di Electronic Brokerage e High Frequency Trading. Sono Project Manager e Job Assistance Istituctional per la realizzazione di progetti Bancario/Finanziario. Attivo nella programmazione di software con linguaggi proprietari, tra cui Tradestation, Multicharts, E-SIGNAL, Choerence by List Group, Visual Trader (Traderlink) e principali piattaforme di Trading Professionali tra cui Bloomberg, Choerence By List Group, ORC By Itiviti, Playoptions. Nel 2003 in partnership con INTESATRADE Sim SPA (ex CABOTO SIM) Gruppo Banca Intesa, ho realizzato la prima Trading Room Italiana autorizzata da BankIt & Consob. Durante gli anni di vita della Trading Room ho formato la clientela della stessa, oltre 1500 Clienti/Trader a Mercati e Denaro Reale. Ho contribuito agli sviluppi dell’attuale piattaforma T3, oltre che a software di Analisi ed High Frequency Trading, ancora funzionante ed apprezzati. Nel 2013 Banca Intesa ha ceduto la società al Gruppo Banco Popolare di Milano di cui WeBank Spa, con la stessa tutt’oggi collaboro. Speaker e Relatore dal 2003 per Alternative Investment Forum, TolExpo di Borsa Italiana e Italian Trading Forum. Ho contribuito in modo significativo alla realizzazione di eventi di Formazione ai quali hanno partecipato Istituzioni tra cui Borsa Italiana, Chicago mercantile Exchange, Eurex e BCE. Ospite regolare e è già relatore per Italian Trading Forum, TolExpò (borsaItaliana), CFNCNBC, LeFontiTV e per diverse Banche Italiane. Autore ed Analista Tecnico/Grafico per SantePTrader.com, TrendOnLine, TraderLink, TradingView.com. Buon Trading Sante Pellegrino I Contenuti disponibili su questo blog non sono diretti in alcun modo alla sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario. I Contenuti sono personali per motivi di studio e di ricerca e non per uso commerciale.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: