Annunci

Un aiuto all’Italia la scelta di rimandare la decisione sui tassi della #bce ?

Settimana sotto i riflettori questa appena trascorsa per la nostra #italia, la comunità europea al #def (documento economico finanziario) ed al #dpd (documento programmatico di bilancio) aggiunge qualche postilla, e chiede una netta revisione.

Ad alzare la voce e tuonare contro il governo “italiota” sono proprio tutti, a partire dalla stessa Bruxelles con in capo Austria e Olanda, i cui ministri chiedono di intervenire con la “procedura di infrazione” nei confronti della stessa #italia, a bocciare la manovra anche l’#fmi (fondo monetario internazionale), che sottolinea come lo stimolo del #deficit #pil al 2,4% è molto incerto ed intanto #conte e #tria chiedono flessibilità a #junker. . . che oggi indossava scarpe di colore diverso.

A “difendere e bacchettare” l’Italia c’è anche “super” #mariodraghi, presidente in carico della #bce, il quale rimanda a dicembre non solo la decisione dei tassi ma anche una rivalutazione del #QE (quantitative easing), lanciando così all’#italia e non sol un monito e cioè chi di spread ferisce di spread si “auto punisce”!

 

Il mercato #azionario continua a navigare a vista, la situazione rimane molto delicata, con dei minimi di mercato che toccano i supporti di 18800 / 18500 punti indice, livelli di punti indice che rappresentano l’inizio del prossimo “capolinea”?

Se l’indice #ftsemib non reagisce con forza da questi livelli, assieme ad un’ulteriore impennata della volatilità, lo stesso indice sarà destinato a navigare verso i supporti più bassi, tra cui 18000 / 17500 punti di indice, il ché vuol dire tornare indietro ai valori di mercato che non si vedevano dal 2016.

Nonostante le ottime notizie arrivate dalla #bce riguardo gli #stresstest delle #banche, che mettono in luce la solidità del gruppo #bancaintesa, inoltre, malgrado gli ottimi risultati della stessa banca riguardo gli utili trimestrali da record che ammontano a quasi 830 milioni di euro sono nell’ultimo trimestre e con una previsione di utile di fine esercizio a 4 miliardi di euro, proprio il titolo #bancaintesa, che tra le #bluechip rappresenta il fiore all’occhiello del nostro indice #ftsemib oggi risulta essere tra i peggiori del listino azionario . . . per di più durante la settimana il titolo di #banca #carige è stato sospeso a data da destinarsi . . . son tempi duri ma mai perdere le speranze.

Buon #trading

#santeptrader

 

Annunci
Avatar

SantePTrader

Sante Pellegrino Trader aka SantePTrader è un trader Profiessionista esperto di Analisi Quantistica dei Mercati Finanziari. Già Trader Istituzionali e MIFID II complied collabora con diverse Istituzioni Finanziarie già dal 1998. Specializzato nel comparto del mercato azionario, obbligazionario e derivati. CURRICULUM Gli studi Sante Pellegrino ha frequentato la facoltà di Sociologia presso l’Università di Urbino. Con la vocazione per i mercati finanziari, ha proseguito il suo percorso di studi conseguendo il Master Universitario in Finance & Banking del MIB School of Managment. Il percorso lavorativo Nello stesso anno ha iniziato a lavorare come Bond Trader in banca. Dopo un’esperienza annuale, come Trader sui mercati finanziari, Sante Pellegrino ha continuato la sua crescita professionale come Trader Professionista indipendente, maturando negli anni una grande esperienza nel comparto dei mercati finanziari . Nel 2004 in partnership con INTESATRADE Sim SPA (Gruppo Banca Intesa) avvia la prima Trading Room Italiana. Collabora attivamente con WEBANK spa per lo sviluppo della formazione continua a supporto dei Trader. Trader e Consulente Istituzionale, MIFID II complied, esperto in Algorithmic & Quantum Trading e sistemi di High Frequency Trading. Sante Pellegrino partecipa come relatore a diverse manifestazioni come Alternative Investment Forum, TolExpo di Borsa Italiana ed a diverse edizioni dell’Italian Trading Forum. Ospite regolare presso le trasmissioni televisive ed in particolare ospite di CFNCNBC e LEFONTI.TV. Buon Trading SantePTarder I Contenuti disponibili su questo blog non sono diretti in alcun modo alla sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario. I Contenuti sono personali per motivi di studio e di ricerca e non per uso commerciale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: