Annunci

#market #crash il #petrolio sotto i 30$ e il #usd forte innescano il #panicselling

crashSettimana che si chiude con un difficile #panicselling,.
#borsaitaliana perde il 10% da inizio 2016, ovvero in 15 giorni ha perso il 10%, i fattori chiave sono molteplici, dalla geopolitica tra cui la #russia, la #siria, l’#isis, la #corea,
ai fattori economici, tra i più importanti la visione della #fed, che con il #beigebook evidenzia un rallentamento della crescita #usa, complice un #usd forte, ulteriore fattore economico, il minimo del #petrolio che supera in negativo il #supporto dei 30$ per #barile, coinvolgento i ricavi delle multinazionali del #crudeoil e #oil.
D’altro canto dall’industria dell’auto spuntano notizie, quasi tutte infondate, dalla presunta frode nelle vendite #usa di #fiat, ad il probabile test emissioni truccato per #renault.
La realtà è un’altra, ovvero al prezzo non si comanda!
Erano necessari segnali di #meanreverse sulle borse, nei giorni scorsi, al fine di tutelare il rialzo partito dal 2013, segnali che non sono stati confermati e che hanno dato il via alla #tendenza negativa subito dopo la violazione di alcuni #swing di #supporto fondamentali, che nei post precedenti avevo dichiarato e che sono stati perfettamente raggiunti.
Il punto, ulteriore #panicselling ci sarà e permetterà ai più coraggiosi di attendere come degli #sniper, ovvero cecchini, i migliori segnali di inversione del #trend.
La #volatilità è alle stelle e assomiglia ad una molla, ci sono i minimi che tirano giù ma occhio che prima o poi si sganceranno dai minimi.
fib15116#ftsemib
l’indice Italiano inizia a disegnare un #head&shoulder rovesciato, livelli da monitorare sono i 18900/18800 punti di #supporto e successivamente l’area che và dai 18200 punti ai 17800 punti.
 
 
#dax dax050116
il giorno 5 gennaio avevo pubblicato un grafico con la proiezione del movimento del #dax, faceva paura la proiezione quel box azzuro che portava ai minimi del 2014 e di agosto 2015 sembravano insensati, ma ci siamo arrivati quasi, questo è un bene per i #rialzisti ed è stata un’occazione per i #ribassisti.
 
 
dax15115#dax
Ora l’indice tedesco ha la probabilita che si spinga sino ai 9100/8900 punti area importantissima e di estrema delicatezza.
 
 
 
sp50015115#sp500
i cugini americani, statisticamente l’indice perde terreno con il #dollaro forte e l’aumento dei #tassi, la statistica questa volta ha avuto la meglio, in discesa anche l’indice #sp500,  i livelli di #supporto sono i 1850 punti e successivamente i 1820/1800 punti.
 
 
Buon week end
 

Annunci